Archivi tag: codice bibliotecario

Identificativi bibliotecari

In SbnWeb non ci sono più i vincoli che c’erano in client/server, in cui l’identificativo del bibliotecario era sempre composto da codice biblioteca + numero progressivo.

In SbnWeb l’identificativo è libero, entro una lunghezza massima di sei caratteri.

Io trovo che possa essere comodo che l’identificativo inizi con il codice della biblioteca, ma non è un vincolo imposto dal programma e non incide sul funzionamento.

Non ci sono particolari autorizzazioni connesse di default a qualche identificativo: nelle biblioteche che sono migrate da client/server c’è un insieme di autorizzazioni assegnate all’utente xxutes (dove “xx” è il codice della biblioteca), ma semplicemente perché si è scelto di fare in questo modo, si sarebbe potuto usare un altro nome, anche uno diverso per ciascuna biblioteca.

A qualunque bibliotecario quindi può essere associato qualunque insieme di autorizzazioni: di conseguenza se qualcuno scopre di non avere le autorizzazioni necessarie per svolgere tutte le operazioni che deve fare, il motivo non è che non si è collegato come utes, ma solo che non gli sono state date le autorizzazioni giuste.

Ogni biblioteca ha almeno un bibliotecario abilitato alla gestione dei bibliotecari di quella biblioteca (creazione del bibliotecario, assegnazione e modifica delle autorizzazioni), quindi si tratta di una attività che viene svolta localmente, ma se qualcuno è in difficoltà siamo sempre disponibili per aiutarlo.

Da ricordare che, come già detto, finora SbnWeb non permette di cancellare un bibliotecario: si può però eliminare il suo identificativo (userid), il che equivale a disattivarlo completamente: il bibliotecario appare nell’elenco ma non ha alcuna autorizzazione né la possibilità di fare il login sul polo.

Codice bibliotecario e userid

Una piccola insidia di client/server, in cui molti prima o poi vanno ad inciampare, è la distinzione tra il codice bibliotecario e lo userid del bibliotecario stesso, cioè quello che si usa per il login.

Il codice è un numero progressivo che viene assegnato automaticamente dal programma, a partire da 1, nell’ordine in cui il bibliotecario viene creato.

Lo userid è composto dal codice della biblioteca (sempre due caratteri) seguito da un numero progressivo che viene assegnato automaticamente nell’ordine in cui il bibliotecario viene abilitato, cioè gli vengono assegnate per la prima volta le autorizzazioni ad utilizzare le diverse procedure.

Molto spesso i due numeri coincidono, perché le operazioni di creazione ed abilitazione frequentemente vengono fatte nello stesso ordine, ma a volte ciò non avviene e di conseguenza i numeri non coincidono.

Questo non comporta alcun inconveniente, solo che il bibliotecario della biblioteca XX, non sapendo queste cose, pensa che il primo bibliotecario creato debba per forza avere lo userid XX1, e non capisce perché non riesce a collegarsi: questo primo bibliotecario in realtà è stato abilitato per secondo, per cui il suo userid sarà XX2 (se fosse stato abilitato per terzo sarebbe XX3 ecc. ecc.).

Per sapere lo userid di un bibliotecario si deve andare in Gestione -> Abilitazione alle funzioni -> Abilitazioni bibliotecari: nella schermata che mostra le abilitazioni del bibliotecario, lo userid appare nel campo in alto a sinistra.